EN   IT   中文 
Ian Cheng
BOB


58th International Art Exhibition – La Biennale di Venezia
May 11 - November 24, 2019
Central Pavilion – Giardini della Biennale

Download the
BOB Shrine
app now!
BOB Shrine
App Store Logo
Google Store Logo




BOB
(Bag of Beliefs)

BOB (Bag of Beliefs) è la prima di una nuova serie di forme di vita artificiali, che prende la forma di un contorto serpente chimerico.

BOB dimostra l’uso di Cheng della simulazione di focalizzarsi sulla capacità di un agente individuale di gestire l’imprevisto: ossia la soggettiva differenza che intercorre tra aspettative e percezione.

Nel corso della propria esistenza virtuale, il corpo, la mente e la personalità di BOB evolvono per affrontare al meglio il continuo flusso di imprevedibilità della vita e metabolizzarla in routines familiari.

BOB accoglie, essenzialmente, l’influente guida dell’osservatore che lo aiuta a compensare la tentazione verso il soddisfacimento di impulsi immediati e propensioni infantili.

Così come BOB muore infinite volte nelle proprie esistenze virtuali – sia attraverso fallimenti personali, cattiva educazione, incidenti casuali, o semplicemente in una vita ben vissuta – così BOB può erigersi a sinonimo di un ricorrente schema comportamentale, presente in tutti i suoi ecosistemi virtuali, mostrando l’immortale ed eterna peculiarità di un dio.

BOB rappresenta un modello unico di Intelligenza Artificiale composto dall’unione di “demoni” motivazionali e da un dispositivo induttivo capace di apprendere dalle esperienze sensoriali credenze basate su regole e norme.

Ogni demone funziona come una micro-personalità che ossessivamente tenta di realizzare la propria micro-storia.

Tra gli altri, un demone divoratore che procaccia cibo, un demone della fuga che si sottrae alle minacce, un demone esploratore che cerca ciò che non è influenzato da idee precostituite.

Tutti i demoni competono l’uno contro l’altro per il controllo del corpo di BOB. Il demone dominante opera nella premessa che progresso = minimo imprevisto: ossia l’impercettibile differenza tra gli schemi di idee richieste dalla propria microstoria e le percezioni sensoriali presenti. L’inaspettato irrita BOB, causando uno sconvolgimento emozionale profondo, tuttavia, ciò lo porta al rinnovamento delle proprie convinzioni.

Nell’arco della sua vita, BOB impara a applicare i propri principi anche agli stimoli più stravaganti e eccessivi, scegliendo piuttosto di dare una brutta prima impressione che essere gettato nel caos del momento, a costo di ulteriori sorprese nel futuro.

I visitatori che desiderino influenzare la vita di BOB possono farlo attraverso BOB Shrine, una applicazione gratuita iOS disponibile in tutto il mondo. Una volta effettuato il download dell’applicazione, aperta e effettuata l’iscrizione, BOB Shrine permetterà al visitatore di trasmettere configurazioni di stimoli etichettandoli come direttive genitoriali. BOB Shrine quindi automatizza la produzione di stimoli per le scelte di BOB senza ulteriori azioni da parte dello spettatore. In cambio, BOB rilascia ricompense agli utenti di BOB Shrine che ritiene figure parentali degne di fiducia.



BOB

Production Credits

Created by
Ian Cheng
Producer
Veronica So
Technical Director
Ivaylo Getov
Unity Director
Samuel Eng
AI Developer
Francis Tseng
Unity Developer
Yang Wang
Sound Designer
Jeremy Yang
Graphics Programmer
Nick Shelton
Unity Optimization
Porrith Suong
3D Modeler
Joshua Planz
Production Assistant
Claire Sammut
Technical Assistant
Sixing Xu
Published by
Metis Suns
BOB Shrine

Production Credits

Created by
Ian Cheng
Producer
Veronica So
App Developer
Yang Wang
Technical Director
Ivaylo Getov
Unity Director
Samuel Eng
AI Developer
Francis Tseng
BOB Sounds
Jeremy Yang
Additional Sounds
Greg Heffernan
Graphics Programmer
Nick Shelton
Unity Optimization
Porrith Suong
Published by
Metis Suns